Piccole Bree crescono

Tu, che sei stata allevata a Pane e letteratura classica, tu che hai studiato per lauree, master e dottorati, tu che in libreria non ti spingi mai oltre la linea dei classici contemporanei per non finire nemmeno per sbaglio nei corridoi della letteratura rosa, tu che aspetti un tweet di Samantha Cristoforetti come se fosse l’oracolo quotidiano, tu che guardi solo le serie televisive (sulle serie scriveremo, eccome se scriveremo…) iper premiate e incomprensibili almeno a tua madre, tu che di eroine ne hai piena la testa…

Non puoi ammettere che tra le tante, una ogni tanto prende il sopravvento e ti trasforma nel peggiore dei mostri possibili: Bree Van De Kamp

Tu, che presa dalla furia maniacale della peggiore delle Bree possibili, giri per gli scaffali del negozio di detersivi cercando il pulisci argento più conveniente perché: si, è che ho soltanto una coppa di argento mica posso spendere per lei più di quanto spendo per una crema idratante per me...

Tu, che mentre sei li che non accetti che l’unica insignificante coppetta d’argento si annerisca e deturpi il quadro candido del tuo salotto e inveisci contro i prezzi dei pulisci argento vieni intercettata da una piccola anziana signora che ti dice nel migliore accento pugliese che si possa avere:

e per una cosa sola non ti conviene comprare niente:USA IL DENTIFRICIO, vedrai come viene bene. perfetto. Poi ti ricorderai di me (che al sud una minaccia a fine di una frase ci sta sempre bene).

Tu, che illuminata sulla via degli anti calcare sfoderi un sorriso glaciale e terribile come solo una Bree saprebbe fare, molli tutto e vai  a casa immaginando già il miracolo.Tu, che di domenica mattina posseduta dal demonio Bree ti appresti, dentifricio in una mano e coppetta dall’altra a far ripetere il miracolo, come un sacerdote che dice messa.

Tu, che al primo passaggio di dentifricio ti stupisci come se il miracolo si fosse compiuto,

Tu, che entusiasta come poche hai elogiato la piccola signora nascosta negli scaffali per averti permesso di avere l’argento perfetto e nessuna spesa aggiuntiva, puoi sentirti soddisfatta. La domenica da Bree è stata ineccepibile.

Adesso potresti preparare la cena, ma davanti a tanto successo ti concederai una pizza a casa.

Rigorosamente mangiata nei piatti di ceramica e non nel cartone…

n.d.r. per pulire l’argento il dentifricio è perfetto.