Her morning Elegance

Cercavo un ordine, un ordine generale che governasse la mia vita e che partisse dai confini più insperati , passando dal blog, fino ad arrivare al lavoro. Avevo persino inventato una ipotetica lista di topics (argomenti) da utilizzare per essere costante nel tenere vivo il blog, ma che  per forza di cose – tempo, noia, stanchezza, etc  -non riesco a seguire.

Ma non per questo ho abbandonato l’idea  anzi, guardo con invidia i blog tematici (qualsiasi tema poco importa) che riescono con assidua costanza  a documentare pedissequamente l’argomento desiderato. Mi piacerebbe ma forse non è per me. Ci sono troppe cose che mi piacciono e ci sono altrettante troppe cose che non mi piacciono e non saprei mantenere fuori ne le une ne le altre.

Se c’è però una cosa che mi piace fare è conservarle. Conservare tutte le cose che ad un certo punto mi capitano.

Più o meno faccio così:

Ho un Moleskine – copertina nera rigida e foglia righe – che mi serve per annotare un po di tutto ed è prevalentemente impossibile da codificare da terzi (non perchè sia volontariamente secretato è perchè nasce da momenti riflessivi disconnessi).

Quando trovo qualcosa che mi lascia perplessa o che mi piace lo segno (oltre le infinite liste to do)

Una nota ad esempio

D di La prepubblica del 9 ottobre 2010 “ma sopratutto con pagine zeppe di note a margine tipicamente Dwf”. Se David Foster Wallace avesse saputo che sarebbe diventato “tipacamente Dwf” si sarebbe ammazzato lo stesso? O forse si è ammazzato proprio perchè sapeva che era diventato tipicamente Dwf e questo non gli piaceva?A me non piace.

La musica perfetta per cominciare il lunedì mattina: Her morning Elegance – Orien Lavie

Mi piacciono le stanze verdi esattamente come quelle che sono sul sito di Martha Stewart (ricordarmi di salvare il link al sito). In Italia non c’è una equivalente di Martha Stewart, abbiamo la Clerici ma sembra la bidella della scuola.

Democracy into green o meglio Green Democracy (no meglio  di no), Gardens of Suburbia….

Autocad Impression non funziona sul mio pc.

La farina di Mais per friggere i pomodori come gli Americani.

Ecco qui. Il delirio in brani di quello che sarebbero stati argomenti come: cucina, libri, life style, musica, giardini, lavoro etc….

Se ogni cosa  fosse esplosa da sola e avessi potuto descriverla tutto sarebbe stato perfetto  o perlomeno  vicino a  come l’avevo immaginato.

Ma ci lavorerò, ecco quello che mi rimane da fare, non per la questione insipida e fastidiosa della perfezione ma per quella dell’immaginazione!

And She fights for her life
As she puts on her coat
And she fights for her life on the train
She looks at the rain
As it pours
And she fights for her life
As she goes in a store
With a thought she has caught
By a thread
She pays for the bread
And She goes…
Nobody knows

3 pensieri su “Her morning Elegance

  1. Le liste To do sono il mio incubo peggiore ma a volte mi sollevano un po’.
    Mi piace il tuo modo di scrivere e mi ci ritrovo parecchio in mezzo a quel disordine.🙂
    Una cosa, ma l’illustrazione in alto sotto il titolo del blog di chi è? E’ semplicemente meravigliosa.
    Se il lunedì mattina inizia con Oren Lavie, il martedì inizia sicuramente con Florence And The Machine – Dog Days Are Over.

  2. L’illustratore si chiama Daniel Egneus, trovi il link al suo sito sotto la categoria Art,piace molto anche a me!!Grazie per il consiglio musicale lo metterò in playlist!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...