Regole regole regole

La regola d’oro da seguire è: fare una cosa alla volta e non smettere finchè non finisci.

Sto riuscendo a portare a termine dei progetti che presenterò presto e che mi stanno facendo appassionare al tema dei community gardens.

Sono molto intrigata dalla dimensione democratica del progetto autogestito degli spazi urbani.

Mi convinco sempre di più che la dimensione dell’appropriazione sociale dello spazio sia garanzia di sopravvivenza e  fonte di giustizia sociale. Ecco perchè sto indirizzando i miei sforzi nel capire come il progetto paesaggistico degli spazi verdi urbani e non possa diventare un progetto collettivo di crescita sociale.

Fin qui andrebbe tutto bene se:

non dovessi finireun progetto privato di un giardino

ho circa 150 commenti degli studenti da leggere

devo ricontattare un cliente disperso

assisto quotidianamente all’università che frana sotto il peso della falce Gelmini/Tremonti e del malgoverno trentennale di svariate generazioni di ordinari

….

essì la regola d’oro…

magari passo a quella di bronzo saltando direttamente quella d’argento la quale recita più o meno così: fai quello che ti pare basta che prima o poi riesci a finirlo.

postilla alla regola di bronzo: divertiti.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...